Disabile.org è un progetto dell'Associazione San Pantaleone

Accesso avvenuto alle ore 02:54:17

 

Benvenuto! :-) Oggi è martedì 14 luglio 2020

Attualmente sono collegati 8 utenti

http://www.Disabile.Org

Il nuovo portale italiano
in difesa delle fasce sociali deboli

San Pantaleone
 
 
 
 
 
 
 

Disabile.Org
 
 
 
 
 
 
 

La scuola
 
 
 
 
 

Servizi gratuiti
 
 
 
 
 
 
 
Contatti
 
 
 
 
 
 

 

 

 

 

 

 

INFORMATI, RIFLETTI, SCEGLI ANCHE TU

 

Perché donare i propri organi e tessuti?

Attraverso il trapianto è possibile salvare e migliorare la qualità della vita di molti pazienti.

 

Quali organi e tessuti possono essere donati?

ORGANI: Cuore - Fegato - Intestino - Pancreas - Polmoni - Reni

TESSUTI: Cartilagine - Cornee - Ossa - Pelle - Tendini - Valvole cardiache - Vasi sanguigni

 

Quando avviene la donazione degli organi?

Solo dopo che è stato fatto tutto per salvare il paziente e quando le sue condizioni cliniche provano l'avvenuta morte cerebrale: unica condizione prevista dalle normative vigenti, per l'autorizzazione all'espianto.

 

Come fanno i medici a stabilire che una persona è deceduta?

Quando si instaura lo stato di coma irreversibile; cioè la condizione di morte cerebrale, che determina la cessazione delle attività autonome vitali (respiro spontaneo, temperatura corporea, stato di coscienza, reazione agli stimoli dolorifici, visivi, acustici, qualsiasi attività elettrica del cervello).

 

La morte può essere accertata da un solo medico?

No, la legge 9 dicembre 1993 n° 578 prevede una commissione di tre medici ( un medico legale, un rianimatore, un neurologo), che hanno l'obbligo di seguire lo stato di coma irreversibile per un periodo di almeno sei ore.

 

In una persona morta il cuore può battere ancora?

Sì, in un soggetto deceduto in condizione di "morte cerebrale", se si mantiene una ventilazione meccanica, il cuore può battere per alcune ore.

La donazione può essere effettuata solo in questi casi.

 

Che differenza c'è tra morte cerebrale e coma?

Nella morte cerebrale sono distrutte tutte le funzioni vitali. Nel coma il paziente è vivo, i riflessi sono presenti, c'è attività elettrica cerebrale, è però in uno stato di incoscienza. Il paziente in coma viene curato e riprende una vita normale, spesso con ottimi risultati.

 

E' possibile confondere il coma con la morte cerebrale?

No, le procedure diagnostiche consentono di escludere con sicurezza questa possibilità.

 

I pazienti pagano per ricevere un organo?

No, è illegale comprare o vendere organi umani: la donazione è gratuita ed anonima. I costi del trapianto sono a carico del SSN.

 

Come vivono i trapiantati?

Rinascono! Riprendono a lavorare, viaggiare, fare sport. Le giovani donne possono portare a termine una gravidanza. I casi di rigetto sono sempre più rari e controllabili dalla terapia farmacologica.

 

Fino a quale età si possono donare organi e tessuti?

Non esistono limiti di età: in particolare, le cornee e il fegato prelevati da donatori ultrasettantenni sono frequentemente idonei ad essere prelevati e trapiantati.

 

Collegamento ai siti:

Centro Nazionale per Trapianti www.sanita.it/trapianti

Associazione Italiana Donatori Organi www.aido.it

Io sono un donatore! E tu? 
SI
- NO

 

© 2001 - Disabile.Org - Powered by Associazione San Pantaleone

Tutti i Diritti Riservati. E' vietata la riproduzione anche parziale di queste pagine.